Loading....

Vaccini, tra paure e realtà – Incontro a Bologna

Da molti anni ormai il tema dei vaccini e dei rischi, reali o meno, ad esso connessi tiene banco nel dibattito pubblico nazionale e internazionale. Risale a pochi mesi fa la vicenda che ha coinvolto in Italia il vaccino antinfluenzale Fluad, che in seguito ne è uscito scagionato, ma che ha comunque portanto molte persone a non vaccinarsi e alla conseguente congestione degli ospedali nel mese di gennaio dovuta alla sopravvenuta emergenza influenze. Imperversa ora negli Stati Uniti la discussione sui vaccini obbligatori a causa di una impennata dei casi di morbillo dovuta alla psicosi sui vaccini, tanto da costringere le autorità a sconsigliare ai non vaccinati di recarsi nel parco divertimenti di Disney World, diventato un piccolo focolaio dell’epidemia.
Ma il caso senza ombra di dubbio più famoso è quello del presunto legame tra vaccinazioni obbligatorie e l’insorgenza dell’autismo, nato da un famoso caso di corruzione di un medico inglese risalente a diciassette anni fa ma che si trascina ancora oggi ovunque nel mondo con alterne fortune, comprese le aule giudiziarie italiane.

Su tutti questi temi Minerva – Divulgazione Scientifica intende fare chiarezza con il rigore e l’imparzialità che da sempre la contraddistingue; l‘incontro si terrà Sabato 21 Marzo, presso la Sala Cenerini del Quartiere Saragozza.

Introduzione a cura di:
– Michelangelo Coltelli fondatore di “Bufale un tanto al chilo”

Relatori:
– Dott. Fausto Francia, Vice-presidente della Società di Igiene e Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Bologna.
– Dott. Pietro Arina, Medico Chirurgo

L’iniziativa è organizzata da ‘Minerva – Divulgazione Scientifica’ in collaborazione con ‘Bufale un tanto al chilo’ e con il patrocino del Quartiere Saragozza

Sala consigliare Cenerini – Via Pietralata, 60 – Bologna

La Rivoluzione della comunicazione per le vaccinazioni

Il 2 ottobre Minerva parteciperà all’evento “La rivoluzione della comunicazione per le vaccinazioni“, organizzato dal Dipartimento di Prevenzione di Fano con il patrocinio della Sltl Marche; tema degli incontri saranno le strategie di comunicazione da adottare in seguito al drastico calo delle coperture vaccinali degli ultimi anni.

L’evento è gratuito e avrà luogo il 2 ottobre in Piazza XX Settembre a Fano, nella Sala Verde del Teatro della Fortuna; per la partecipazione è necessaria l’iscrizione dal sito dell’evento, in cui è presente anche il programma completo e l’elenco dei relatori.

Link: http://www.events-communication.net/b65/index.php?option=com_content&view=featured&Itemid=101

Vaccinarsi fa male? Cosa c’è di vero?

1970624_10203352107384643_1971704944_n

Il 5 e 7 marzo ai Licei Alfieri e Einstein di Torino, avrà luogo la seconda tappa del progetto “Divulgazione Scientifica nelle Scuole Superiori” 2014.

Promossi da Fondazione sigma-tau, Italia Unita per la Scienza e Minerva – Associazione di Divulgazione Scientifica, con il sostegno di Telethon, Istituto Mario Negri, Osservatorio Malattie Rare e Le Scienze, si tratta di incontri su temi di attualità scientifica.

E’ la volta dei Vaccini. Fanno male? Cosa c’è di vero? Dopo gli interventi romani sugli OGM, ne parleranno agli studenti Beatrice Mautino, Federico Baglioni e Laura Guarina; modera Elisa Chen.

Roma, 1 marzo – Dopo il successo degli eventi romani di Gennaio, prosegue a Torino il progetto “Divulgazione Scientifica nelle Scuole Superiori” che coinvolge 6 città italiane (2 istituti per città): lezioni interattive con l’obiettivo di portare la scienza nelle classi delle scuole superiori.

“Vaccinarsi fa male? Cosa c’è di vero?” è il titolo d’impatto della seconda serie di incontri nelle scuole – dedicati a realtà e miti sui vaccini – che si terranno il 5 Marzo al Liceo Alfieri in corso Dante Alighieri 80 dalle 8.30 alle 11.15 e il 7 Marzo al liceo Einstein in via Pacini 28 dalle 11.00 alle 13.00. A interagire con gli studenti saranno la comunicatrice scientifica e socia del CICAP Beatrice Mautino, insieme ai giovani ricercatori Federico Baglioni e Laura Guarina di Italia Unita per la Scienza. Modererà l’incontro Elisa Chen, presidente di Minerva – Associazione di divulgazione scientifica, con il supporto video e logistico di Luca Vitale.

Tutti ne parlano, molti li attaccano, in tanti ne hanno paura ma in pochi li conoscono davveroracconta Beatrice Mautino a proposito dei vaccini. “Nel corso degli incontri del 5 e del 7 marzo ripercorreremo la storia dei vaccini, esplorandone le tecniche di produzione, analizzandone le modalità di azione sul sistema immunitario e gettando uno sguardo sul processo che porta dall’ideazione alla realizzazione e distribuzione vera e propria“. Seguendo il format già sperimentato negli incontri precedenti, verrà dato spazio al dialogo con gli studenti. “Sui vaccini circolano molte leggende e informazioni sbagliatecontinua Mautinoe il nostro obiettivo è quello di riportare la discussione sul piano dei fatti, fugando eventuali dubbi, stando ben lontani da ogni ideologia“.

Prossimi appuntamenti con la scienza a scuola, a Bologna il 15 Aprile sul tema dell’alimentazione e dei falsi miti legati al cibo, con il chimico e divulgatore Dario Bressanini e i giovani ricercatori di IUS e Minerva.

Caratteristica di questi incontri con gli studenti è il taglio dato a quelle tematiche scientifiche evidenziate dalla cronaca su cui vi è una maggior confusione alimentata dall’emotività. Fra queste: OGM, vaccini, cellule staminali, diete e alimentazione, previsione catastrofi naturali, biotecnologie, malattie rare, etc. Ai ragazzi verranno forniti dunque gli elementi di base per capire la scienza e distinguerla dalla pseudoscienza; vale a dire, distinguere tra linguaggio emotivo e linguaggio razionale basato sui dati e far sviluppare uno spirito critico per poter verificare la competenza di chi si definisce esperto e la correttezza delle notizie di carattere scientifico, ma non solo, diffuse in particolare tramite social network o blog.

Il progetto ideato dal gruppo Italia Unita Per La Scienza e Minerva – Associazione di Divulgazione Scientifica, organizzato e promosso dal capofila Fondazione sigma-tau con il sostegno scientifico, logistico e comunicazionale non condizionato di Fondazione Telethon, Istituto Mario Negri e Osservatorio Malattie Rare, nasce dal desiderio di iniziare una riflessione comune sulla disinformazione scientifica.

Back To Top