Loading....

Il Pozzo Ultraprofondo di Kola

Il Pozzo Ultraprofondo di Kola fu un progetto di perforazione della crosta continentale condotto dall’Unione Sovietica nella Penisola di Kola. Il progetto venne avviato nel 1962 e i lavori nel 1970 con l’intento di raggiungere i 15.000 metri di profondità. L’opera consiste in una perforazione centrale da cui poi si diramano vari pozzi: uno di questi raggiunse i 12.262 metri nel 1989 stabilendo un record di profondità dalla superficie che resta ancora imbattuto. L’alta temperatura riscontrata (180 °C invece dei 100 °C attesi) a quella profondità fece ritenere un ulteriore approfondimento irrealizzabile poiché il calore avrebbe impedito alle punte perforanti di funzionare. Il progetto venne concluso nel 2005 per mancanza di fondi, il cantiere venne smantellato e il sito fu abbandonato nel 2008.

Leggi di più

Back To Top