Relazione “Scienza e Tecnologia: Attitudini e Conoscenza Pubblica”

L’agenzia governativa americana “National Science Foundation” (NSF) ha recentemente rilasciato un documento chiamato “Scienza e Tecnologia: Attitudini e Conoscenza Pubblica”.
Tale documento incorpora una serie di studi statistici riguardanti le conoscenze scientifiche della popolazione mondiale.

Correct answers to facrual questions in physical and biological sciences, by country/religio
Correct answers to facrual questions in physical and biological sciences, by country/religion: Most recet years

 

Lo studio ha portato alla luce, ad esempio, i seguenti fatti salienti:
– La popolazione tendenzialmente si interessa poco della ricerca spaziale o dell’ambito agricolo, preferendo la sfera sanitaria e l’economia. A metà scala invece troviamo tecnologia e ambiente.
– A titoli di studio più avanzati (indipendentemente dal settore di studi) correlano maggiori abilità scientifiche oltre che maggiori conoscenze e interessi in generale. Il divario di conoscenza tra persone che hanno conseguito una laurea e persone che non hanno raggiunto il diploma di scuola superiore è circa il 35%.
– Le conoscenze scientifiche sono distribuite in modo non sempre uniforme tra i sessi. Per quanto concerne le conoscenze nelle scienze esatte, il divario tra popolazione maschile e femminile è del 14%, in favore della popolazione maschile, mentre nelle scienze biologiche è del 3% in favore della popolazione femminile.

La tabella è stata costruita sulle risposte fornite dalla popolazione mondiale ad una serie di semplici domande a tema scientifico.
I dati inerenti alle risposte sono stati inseriti come percentuale delle risposte esatte fornite dai candidati nelle diverse aree geografiche.

Questi risultati sono pertanto delle indagini statistiche. Sulla base di essi non è ovviamente possibile stabilire la competenza scientifica dei professionisti provenienti dalle diverse nazioni.
Lo studio non vuole in alcun modo evidenziare le differenze geografiche a scopo denigratorio.

Sono ora riportate le percentuali riferite all’Unione Europea e alle aree geografiche con maggiore e minor numero di risposte corrette in relazione ad alcune domande a tema fisico e biologico.

  • “Il centro della terra è molto caldo” (Vero)
    • UE = 86%
    • Korea del Sud = 87%
    • India = 57%
  • “I continenti si stanno movendo da milioni di anni e continueranno a muoversi” (Vero)
    • UE = 87%
    • Korea del Sud = 87%
    • India = 32%
  • “È la terra a girare attorno al sole, o il sole a girare attorno alla terra?” (Terra attorno al sole)
    • UE = 66%
    • Korea del Sud = 86%
    • India = 70%
  • “Tutta la radioattività è artificiale” (Falso)
    • UE = 59%
    • USA = 72%
    • Malaysia = 14%
  • “Gli elettroni sono più piccoli di un atomo” (Vero)
    • UE = 46%
    • Cina = 27%
    • USA = 53%
  • “I laser funzionano focalizzando onde sonore” (Falso)
    • UE = 47%
    • USA = 47%
    • Malaysia = 16%
  • “L’universo è cominciato con una grande esplosione” (Vero)
    • UE = N/A
    • Korea del Sud = 67%
    • India = 34%
  • “È il materiale genetico del padre a decidere se il figlio sarà maschio o femmina?” (Vero)
    • UE = 64%
    • USA = 63%
    • Russia = 22%
  • “Gli antibiotici uccidono i virus come uccidono i batteri” (Falso)
    • UE = 46%
    • USA = 51%
    • Malaysia = 8%
  • – “L’uomo, come lo conosciamo ai giorni nostri, si è evoluto da precedenti specie animali” (Vero)
    • UE = 70%
    • Cina = 66%
    • Russia = 44%

 

Per interpretare i risultati, basta tenere a mente poche semplici regole:
– Punteggi intorno al 50% indicano nessuna istruzione specifica sull’argomento. Infatti in un vero o falso, se tutti i partecipanti rispondessero a caso, si avrebbe un valore di risposte esatte intorno al 50%.
– Punteggi sopra il 75% indicano che esiste su quell’argomento una componente di istruzione per tutti i cittadini.
– Punteggi inferiori al 25% indicano una sistematica disinformazione sull’argomento. Questo può accadere per la mancanza di istruzione, unita a fattori culturali, religiosi, etc.

Il documento integrale (in inglese) lo trovate a questa pagina:http://www.nsf.gov/statistics/seind14/content/chapter-7/c07.pdf
[AS]