Minerva partecipa alle Giornate Fondazione “i Cinquecento” 2017

Conegliano, 18 Giugno 2017 – Si è tenuto ieri e oggi il dibattito organizzato dalla fondazione “i Cinquecento”, a cui ha partecipato anche Minerva – Associazione di divulgazione scientifica con un intervento dal titolo “Il discredito della scienza e la legittimazione delle magie”.

La fondazione, composta da un gruppo di economisti che vivono negli Stati Uniti (fondatori anche di Noise From Amerika), prende il nome dal Consiglio dei Cinquecento che governò la città di Firenze per un breve periodo 1494 strappandola al dominio dei Medici, a voler simboleggiare l’idea di un nuovo rinascimento che riporti l’Italia nel processo mondiale di crescita, costruendo con i giovani una nuova cultura italiana che abbia un respiro mondiale e sia capace di influenzare l’elaborazione culturale e politica europea.

La nostra socia Anna Alessandra Monaco ha presentato Minerva ed ha parlato della diffusione della cultura scientifica, di come l’associazione usa i social media ed internet  per fare divulgazione, e del coinvolgimento attivo delle persone in iniziative che possano promuovere lo sviluppo di una consapevolezza scientifica sia tra gli adolescenti, con attività nelle scuole, che tra la cittadinanza, con aperitivi e caffè scientifici in grado di coinvolgere ed incuriosire. Anche il ginecologo Salvo di Grazia (Medbunker), Michelangelo Coltelli (BUTAC) ed il virologo Roberto Burioni (in collegamento video) hanno affiancato Anna nel suo intervento, parlando dei danni sociali causati dal populismo in ambito medico e dell’iniziativa promossa recentemente dal parlamento italiano per il contrasto delle notizie false.

 

 

Il nostro ricordo di Marco Mucciarelli

E’ stato il terremoto che ci ha unito. Una sintonia che in quei drammatici giorni del sisma d’Emilia del 2012 è risuonata chiara e si è protratta a lungo. Lui sui terremoti aveva tanto da dire, e in quegli anni parlava molto, era uno degli esperti più autorevoli ed accreditati. Lo faceva in maniera non conformista, accattivante, intelligente, tanto da saper affascinare chiunque lo ascoltasse.

Sapeva coinvolgere e raccontare con passione la sua, la nostra, amata Scienza. Ci colpiva la sua umanità, la sua modestia, la sua capacità di saper vedere nelle macerie la prospettiva di una ricostruzione saggia. Era un uomo saggio Marco, un uomo che aveva fiducia verso la Scienza.

Ce lo presentò Gilberto Bonaga, era suo amico.
Assieme organizzammo diversi eventi, ricordiamo ancora oggi con un sorriso l’ultima volta che dopo un evento all’università di Bologna siamo andati a bere qualcosa in piazza Verdi.
Il sole era già tramontato e la sera stava calando, la piazza si stava riempiendo di vita e Marco disse che Bologna è molto bella e che sarebbe ritornato volentieri.
Siamo rimasti che non era un addio, ma un arrivederci.
Purtroppo ci sbagliavamo.

Di lui finora ci restano gli insegnamenti.
Ci ha insegnato ad aprire gli orizzonti, a muoversi e andare dove accadono le cose.
Che la scienza deve essere divulgazione ma anche empatia.
Che per avvicinarci ai cittadini bisogna lavorare con loro, come lui collaborava attivamente con il progetto Io non rischio con la Protezione civile, per dirne uno.
Perché parlare di scienza non basta, bisogna fare attività concrete e lui le faceva con il suo lavoro, i convegni a cui partecipava, il suo blog e le attività che seguiva.
Non era mai fermo, non si stancava mai di studiare, elaborare, confrontarsi e divulgare.
Solo la malattia lo ha fermato, e noi restiamo attoniti a fare i conti con il dolore della sua prematura perdita e l’orgoglio di averlo conosciuto.

[AC]

Ricerca e innovazione biotecnologica – L’associazione nazionale dei biotecnologi italiani si riunisce a Bologna

Si è conclusa il giorno 8 aprile a Bologna l’assemblea nazionale 2016 dell’Associazione Nazionale dei Biotecnologi Italiani (ANBI),  presso l’aula magna del nuovo Polo scientifico del quartiere Navile.

In questa edizione dal titolo “Ricerca e innovazione biotecnologica: le certezze di oggi per il progresso di domani” si sono toccati temi importanti e delicati per il mondo della ricerca, quali la frode scientifica nelle pubblicazioni e la sicurezza in laboratorio.

Leggi di più

Dottor Assegnista Ricercatore Precario – Café Minerva

DOTTOR ASSEGNISTA RICERCATORE PRECARIO
Dal laboratorio al cittadino, fra ricerca e divulgazione.

Per il primo incontro di Cafè Minerva, il racconto autobiografico della vita di un giovane ricercatore: la vita da fuorisede, il nonnismo dei docenti-Baroni, le fughe all’estero, la passione, la rassegnazione, il precariato, le ore passate in laboratorio, i concorsi. In bilico tra inchiesta, satira e graphic novel, raccontato dall’autore Antonio Baldassarro (aka SCHIZZIDINCHIOSTRO) .

Insieme, Stefano Manfredini ci racconta l’importanza del dialogo fra ricercatori e cittadini, del rapporto fra ricerca e comunicazione ed il ruolo fondamentale che assume il divulgatore scientifico.

Modera Pierdomenico Memeo socio Minerva e Presidente di Cooperativa Ossigeno.

Appuntamento al 31 marzo ore 19.30, vi aspettiamo numerosi da Al Ritrovo per un aperitivo di scienza!
Per aiutare il locale ad organizzarsi siete invitati a confermare la vostra presenza tramite Eventbrite al link:
https://goo.gl/cC9t2T

Disinformazione e bufale: come orientarsi sul web

Minerva in collaborazione con BUTAC – Bufale un tanto al chilo.  ha organizzato mercoledì 24 Febbraio ore 10.50 al Liceo Scientifico “N. Copernico” – Prato (biblioteca scolastica) per parlare di “‪#‎Disinformazione‬ e ‪#‎Bufale‬: come orientarsi su ‪#‎internet‬”. Moderano l’incontro Elisa Chen e Anna Alessandra Monaco, intervengono Filippo Fagni e Noemi Jane Urso.

Le Onde Gravitazionali

Lunedì 22 Febbraio il prof. Marco Giulio Giammarchi dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare si è tenuto un seminario sulle onde gravitazionali presso il liceo scientifico ‘E. Fermi’ di Bologna.

Il recente annuncio della scoperta delle onde gravitazionali, oltre a confermare il livello tecnologico d’avanguardia utilizzato negli strumenti Ligo e VIRGO, apre un capitolo nuovo nella ricerca astronomica dei fenomeni più estremi del Cosmo.

L’evento è riservato agli studenti dell’istituto e ai soci Minerva.

Aperitivo con Minerva

Vuoi conoscerti? Il 29 gennaio 2016 ore 20.00 sarà possibile incontrare i soci Minerva ad un aperitivo buffet organizzato al locale il Chiodo in via Vinazzetti 7/a.

Un’opportunità per scoprire le nostre iniziative e fare due chiacchiere di scienza. Per permettere al locale di organizzarsi i partecipanti sono invitati a iscriversi al seguente link eventbrite https://goo.gl/nKbRpZ

Per maggiori informazioni scriveteci al nostro indirizzo minerva.segreteria@gmail.com o contattateci alla nostra pagina facebook.

Vi aspettiamo numerosi!

Io Vaccino a Montecitorio

Roma, 26 ottobre 2015 – Il Presidente di Minerva Si Hui Elisa Chen, Miriam Maurantonio di Consigli da Mamma a Mamma e Pierdomenico Memeo sono stati invitati alla XII Commissione (Affari Sociali) nell’ambito del dibattito sulla risoluzione della deputata D’Incecco “Iniziative in materia di vaccinazione” in rappresentazione dell’iniziativa#IoVaccino NO alla #Disinformazione. Il Presidente di Minerva è stata portavoce del gruppo.

Per vedere l’intervento cliccare qui.

Per vedere il video completo della Commissione cliccare qui.

Di seguito il trascritto del discorso.

 

Onorevoli,

Buonasera.

Mi chiamo Si Hui Elisa Chen e sono stata invitata in qualità di membro ed esperto del gruppo facebook Consigli da Mamma a Mamma. Una realtà creata da Miriam Marautonio il 10 Giugno 2013 come punto di incontro e confronto per le mamme. Il gruppo è affiancato da un team multidisciplinare di esperti che comprende figure quali pediatri, divulgatori, medici, biotecnologi, ostetriche, pedagogisti e avvocati. Consigli da Mamma a Mamma è una delle poche realtà web dove le mamme possono trovare informazioni verificate, in linea con le direttive nazionali e internazionali dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), del Ministero della Salute e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ad oggi il team di esperti è costituito da una trentina di persone tra i quali:
– il Dottor Roberto Burioni medico e professore di virologia e microbiologia alla facoltà di medicina dell’Università San Raffaele di Milano;
– il Dottor Salvo di Grazia medico ginecologo e divulgatore alias MedBunker;
– il Dottor Francesco Marinelli medico pediatra, primo esperto del team;
– il Blogger Michelangelo Coltelli e il Dottor Pietro Arina della pagina web Bufale un Tanto al Chilo.

Le vaccinazioni pediatriche sono sempre state motivo di accese discussioni nel gruppo: le mamme si sentono abbandonate nella scelta vaccinale e non supportate dalla corretta informazione da parte delle istituzioni, trovandosi ad informarsi autonomamente sul web. Consigli da Mamma a Mamma si è posto fin dal principio a favore dei vaccini, riconoscendo le evidenze scientifiche e i consigli degli esperti come punto di partenza per la scelta vaccinale. Per questo, al suo interno sono presenti realtà che si occupano del tema, come alcuni membri del #TeamVaxItalia; team nato il 2 Ottobre a Fano durante il convegno  sulla comunicazione della scienzaorganizzato dall’ASL Marche e dalla Società Italiana d’Igiene (SItI) per contrastare la disinformazione sui vaccini.

In contemporanea con la pubblicazione dei dati dell’ISS sul calo della copertura vaccinale, Alice Pignatti, membro del gruppo, ha avviato una petizione rivolta al Ministero della Salute per reintrodurre l’obbligatorietà delle vaccinazioni pediatriche nelle comunità scolastiche. Alice è mamma di una bambina che a soli 40 giorni ha contratto una malattia per cui esiste il vaccino.

Per supportare la petizione, Miriam ed io abbiamo deciso di lanciare una campagna di sensibilizzazione chiamata #IoVaccino NO alla #Disinformazione. L’iniziativa ha avuto un enorme visibilità mediatica che ha portato a raccogliere 28’700 firme in sole tre settimane. Obiettivo della nostra campagna era di dare voce a chi confida nelle Istituzioni e nella Scienza e dare la possibilità anche a chi è a favore, di sentirsi parte di una comunità. Inizialmente hanno aderito oltre alle mamme anche realtà social network che ci hanno permesso di rendere l’iniziativa virale, focalizzando l’opinione pubblica sul tema. La voce della mamme è stata ascoltata dai media e hanno avuto spazio su giornali e programmi televisivi nazionali come OpenSpace, Fatti Vostri e Rai news.

Oggi, il disorientamento dei genitori sulle vaccinazioni è particolarmente sentito ed anche le istituzioni si sono rese conto della necessità di far fronte a questo problema. Come portavoce del gruppo sottolineo la necessità di prendere provvedimenti urgenti per contrastare il calo delle vaccinazioni mediante un più perentorio rispetto dell’obbligo e l’introduzione di misure supplementari per il suo vigore. Ricordo che vaccinare è un atto di amore verso i nostri figli e una responsabilità sociale che si richiama al senso civico di ognuno di noi.

Inoltre, ad aggravare la situazione, sono presenti all’interno del sistema sanitario professionisti che, in aperto contrasto con la politica delle istituzioni locali, sconsigliano le vaccinazioni e instillano dubbi infondati nelle mamme, mettono in completa discussione i piani vaccinali concordati dal Ministero della salute e dalle regioni. È necessario lavorare anche su questo fronte offrendo alle mamme esperti di cui fidarsi.
Nel confronto tra le mamme si è evidenziato l’assenza di un’offerta vaccinale uniforme a livello nazionale. Il federalismo della sanità risulta determinante in questa disomogeneità sul territorio.

Le iniziative di Consigli da Mamma a Mamma hanno mostrato come i genitori siano disposti a mettersi in gioco per la salute dei propri figli e per la società. Siamo stati in grado di creare una nuova comunità riunita sotto il nome di #IoVaccino, dove il cittadino, lavora al servizio della collettività. Concludo quindi con l’auspicio di future sinergie tra genitori e istituzioni per migliorare la comunicazione e per stimolare il reciproco senso di responsabilità.

Vi ringrazio a nome del gruppo dell’attenzione e dell’opportunità che ci avete offerto.